Vai al contenuto

Archivio:

Spiritualità

Usanze (perdute) dei morti

Quando Papa Gregorio IV istituì formalmente la celebrazione di Ognissanti, nell’840 d.C., in tutto il mondo conosciuto si svolgevano già diverse celebrazioni a memoria dei defunti. Celebrazioni pubbliche, come accadeva nel mondo antico, dove in alcune date prestabilite si celebravano tutti i defunti collettivamente, ma anche celebrazioni private, riservate al culto familiare o ai defunti […]

Perché diciamo “scapolàre”

Dopo una lunga giornata di lavoro, dopo una cena o un aperitivo ormai concluso, dopo una giornata di mare o a seguito di una situazione si sta rendendo noiosa, i crotonesi tirano fuori in coro la stessa frase: Bèh, scapulàm? Scapulàre, o scapolàre in italiano, è sinonimo di concludere qualcosa. È un termine diffuso in […]

La località “scannagiudei”

A proposito di Giorno della Memoria e tradizione ebraica crotonese: sapete che, proprio nel crotonese, si trova una delle località con il toponimo più controverso dei tempi recenti? Il marchesato in fonto è pieno di luoghi che si chiamano in modi non troppo amichevoli (si pensi a località crepacuòre, o femmina morta), così come tutta […]