Perché diciamo “scapolàre”

Dopo una lunga giornata di lavoro, dopo una cena o un aperitivo ormai concluso, dopo una giornata di mare o a seguito di una situazione si sta rendendo noiosa, i crotonesi tirano fuori in coro la stessa frase: Bèh, scapulàm? Scapulàre, o scapolàre in italiano, è sinonimo di concludere qualcosa. È un termine diffuso in tutta Italia con prevalenza nel meridione, ancora oggi molto utilizzato...

La fede malriposta

In momenti così difficili, non resta altro che l'avere fede. Ma fede in cosa? Fede nella benevolenza di un Dio capace di fermare una pandemia globale, o fede nella ricerca, nella scienza, nel progresso? Le religioni, tutte, hanno dimostrato la loro plateale inutilità terrena, dovendo cedere anche loro a donazioni in favore di ospedali ed enti di ricerca e sostegno. La Chiesa Cattolica ha donato...

Schiaffetto correttivo

Il primo meme dell'anno? È stato realizzato - involontariamente - da Papa Francesco, ed è destinato a rimanere negli annali. Ormai su ogni sito spopola il breve video del pontefice che "schiaffeggia" la mano di una fedele, che poco prima l'aveva strattonato. Una situazione particolare, che agli occhi di una persona normodotata dovrebbe apparire come una reazione ovvia e scontata, ma che finisce...