Piccole grandi bugie

Ma il cantiere a quell’ora era fermo

È vero, finalmente la città è disseminata di numerosi cantiere, e si spera che tutte queste attenzioni serviranno a rendere più fruibile l’estate oramai alle porte. Si sta infatti procedendo all’importantissima opera di collettamento fognario, che servirà a contenere gli scarichi e quindi – in teoria – ad evitare sversamenti fognari a mare. Un’opera attesa da decenni, che finalmente è in via di ultimazione, assieme a numerose opere minori come l’ammodernamento delle condutture dell’acqua potabile, il rifacimento del manto stradale, alcuni nuovi marciapiedi e, non ultimo, la nuova illuminazione LED.

Insomma, ci sono davvero tanti cantieri aperti. Roba ghiotta per la pagina dell’Ufficio Stampa del Comune di Crotone, che nelle ultime settimane sta pubblicando foto su foto – giustamente – sugli aggiornamenti dei lavori. Una buona trovata pubblicitaria nonostante la popolazione bacchettona, sempre pronta ad insultare, che però rischia di essere un’arma a doppio taglio, specialmente quando si dicono delle piccole bugie.

Lo scivolone infatti è presto servito. Ieri sera, alle 23:40, compare questo post con una fotografia della rotonda Maestri del Lavoro. Si lascia intendere di aver appena terminato una lunga giornata lavorativa, o comunque di aver lavorato fino a tarda serata. Ma nulla di tutto ciò è vero: secondo i residenti ed i commercianti, quel cantiere, ieri sera, ha chiuso regolarmente attorno alle 19:00. Come sempre. Io stesso mi trovavo li, attorno alle 21.30, e nessuno stava lavorando. Figuriamoci poi se gli operai, giustamente stanchi dopo una giornata intera, si fossero concessi un break per tornare poi a lavorare…

Continue Reading

Due soluzioni ad un problema

Inizia la stagione, ed iniziano le foto…

Si sa, quando arriva l’estate si passa più tempo fuori. Qualcuno fa più tardi, fa le ore piccole, ed altri invece approfittano delle belle giornate per alzarsi presto e fare quattro passi, all’alba. E come dargli torto, con lo spettacolo di cui possiamo godere ogni santo giorno?

Con l’arrivo della bella stagione il lungomare si riempie di vita, e si ripresenta una questione annosa e mai risolta: quella dei rifiuti lasciati sparsi ovunque, quasi esclusivamente nel tratto di lungomare che và da Piazza Berlinguer alla Lega. Il lungomare In, quello della “movida”. Aumentano le bottiglie, ed aumentano anche le foto di “denuncia” postate sui social, che documentano e commentano lo scempio e generano ampi dibattiti online. Ampi dibattiti che non portano a nulla.

Non ci giriamo intorno: il crotonese è fitùso. Non cadiamo dalle nuvole, parlando di senso civico, educazione e quant’altro, perché perderemmo solo tempo. Il crotonese medio il cestino non lo cerca proprio, ed in fondo sa che, prima o poi, passerà qualcuno a pulire al posto suo.

Continue Reading

Svecchiarsi (in tempo, si spera)

Continuiamo a buttare giù qualche idea e qualche consiglio per il nuovo sindaco, partendo da un assunto innegabile: non siamo al passo con i tempi. Nel 2016 sono in molti i paesi, le città e le regioni che si sono organizzati, quanto autonomamente quando con un coordinamento, per svecchiare il proprio comune, il proprio ente o la propria città. Succede anche in Calabria, dove la partecipazione dei vari Comuni inizia a non essere legata solo ed esclusivamente agli eventi locali, ma si proietta anche in quello che è il mondo del web.

Nella rete, di iniziative se ne trovano in quantità. Ad esempio, il prossimo 1 Settembre si terrà l’annuale edizione di Wiki Loves Monument, un’evento gratuito aperto a tutti, che invita i cittadini a fotografare i monumenti, i palazzi storici e/o importanti della propria città, al solo fine di condividere le foto. Una bella vetrina a livello nazionale, ma sopratutto un chiaro segno di attenzione non solo alla propria città, ma anche ai tempi. Si ha la possibilità, in un colpo solo, di sponsorizzarsi un po’ online, di fornire un archivio fotografico aperto a tutti e di coinvolgere la popolazione residente. E in più, si terranno anche premi e manifestazioni per i fotografi più bravi.

In Calabria la partecipazione è massiccia, ma tra tutti i capoluoghi di provincia l’unico a mancare all’appello è proprio Crotone. Lo stesso territorio Crotonese, infatti, risulta il meno coperto dall’iniziativa di tutta la Regione. Partecipare è semplicissimo: il Comune deve scaricare un modulo, indicare i monumenti che intende far partecipare e inviare una mail con il documento firmato. Tutto qui. L’adesione è gratuita, e di anno in anno si potrebbero creare degli eventi tematici, senza buttare subito tutto dentro.

La situazione ricorda quella delle Invasioni Digitali, altro evento molto interessante ma inesistente dalle nostre parti. In questo caso, il comune ha ancora una settimana di tempo per partecipare all’evento, al quale ci si può iscrivere in pochi minuti. Le possibilità ci sono, e capiamo perfettamente che siano delle questioni “secondarie”, ma c’è bisogno anche della collaborazione di chi amministra. Fino ad ora, siamo sempre finiti ignorati, e persiste la necessittà di svecchiarsi, almeno un pochetto.

Piano piano, un passo alla volta. Ma in tempo, si spera.