Da 100 a 0

Tra ieri ed oggi ho definitivamente ripulito la mia email. Era una cosa che dovevo fare da tempo, ma non avevo mai fatto il grande passo. Dal 2008 mi trovavo inserito in ben 21 mailing list, e ricevevo quotidianamente newsletter di siti e blog che mi interessavano. Nel 2016, la media di mail ricevute nella mia casella era di 98 al giorno. Quasi cento email, alternando giorni semi deserti a giorni di fuoco.

E le leggevo quasi tutte, quelle email. La lista dei mappatori, quella dei linuxisti, quella della controcultura hacker, e perfino quella sulla metereologia e sulla politica internazionale! Ogni giorno, manco fosse un lavoro! E infatti non ce la facevo più. Era diventato insostenibile trovarsi alle 8 del mattino con già 10, 15, 20 email non lette. Pur interessandomi, era diventato stressante.

Allora ho “abbandonato” tutto e tutti. Era arrivato il momento giusto, anche se dopo circa 10 anni mi è risultato difficile disiscrivermi da tutte quelle liste. Da tutte quelle persone che, pur non conoscendole, erano ormai entrate a far parte della mia quotidianità.

Adesso la mia mail è praticamente morta. Non è più iscritta a nulla, e non ricevo più nulla. Passano intere giornate senza ricevere neppure una mail. Solo le comunicazioni necessarie, quelle reali, quelle formali. Niente più chiacchiericcio assordante in sottofondo, ma un tombale ed immobile silenzio. Da una media ci circa 100 mail al giorno, sono passato ad una media di… forse 1, 2 mail al massimo.

Ed è strano, vista l’abitudine, questo silenzio. Quasi un monito. Silenzio che non riesco ancora ad associare ad una maggiore tranquillità, ad un maggiore relax, ad un maggiore tempo libero… sarà colpa dell’abitudine 😉

Eliminare file/directory con la forza

Torniamo a parlare di come gestire file e cartelle in modi non troppo ortodossi in ambiente Windows. Dopo aver spiegato come rinominare più file con un solo comando, oggi vi spiego come eliminare con la forza file o cartelle bloccati. Avete presente che certe volte risulta “impossibile trovare il percorso/file specificato”? Ecco, succede che in certi percorsi la lunghezza delle sottodirectory o la presenza di caratteri speciali “blocchi” automaticamente file e/o cartelle, rendendole impossibili da cancellare.

Cercando online troverete numerose guide che vi consigliano questo o quel programmino. Non seguitele, perché è una cosa che potete risolvere, nella maggior parte dei casi, con un semplice comando. Avviate il Prompt dei Comandi come Amministratore, e digitate:

del /f /q /a percorso_file

Se volete cancellare un determinato file. Il comando delete viene combinato con l’opzione /f che forza l’eliminazione del file, /q che si assicura dell’eliminazione dei file in sola lettura e /a che ci assicura di scegliere ed eliminare il file corretto. Ovviamente, sostituite il percorso del file con il percorso assoluto del file che volete cancellare! Oppure, digitate:

rd /s /q percorso_directory

Se volete cancellare una directory. Il comando Remove Directory viene associato ai parametri /s che cerca e cancella tutte le sottodirectory presenti, e /q che forza l’eleminazione delle cartelle senza chiedere conferma. Anche in questo caso, assicuratevi di sostituire il path con il percorso assoluto della directory.

Nella maggior parte dei casi, riuscirete a risolvere con questi due semplici comandi. Non vi servono programmi, tools o altro, ma solo il prompt che già avete.