La memoria dimenticata di una nazione

Monumento Graziani ad Affile
Il monumento a Graziani, Affile

Con una frase degna di essere pronunciata da un anziano che si gode il resto della sua vita al fresco di un albero in piazza, possiamo tranquillamente affermare che non sono più i tempi di una volta. Una frase cult di questa generazione, una frase quotidianamente utilizzata da chissà quante persone… ma mai frase fu più giusta per definire il periodo storico in cui viviamo.

Oltremodo, non esistono molte espressioni per definire questo periodo, se non periodo di merda. Già lo vedo titolare nei libri di storia futuri. Periodo di merda non solo per la perdita totale di ogni cognizione, ma sopratutto per la mancanza totale di una memoria. Anzi, più precisamente, la memoria manca (o per meglio dire vuole mancare) ai più grandi, mentre i più giovani questa memoria o non viene passata affatto, o viene modificata appositamente per farla sembrare diversa da quello che si racconta.

Per tutto il mio periodo di studio scolastico, mi è sempre stato detto che bisogna parlare della seconda guerra mondiale, vederne le foto, conoscerne i personaggi. Il tutto per avere una memoria di una cosa che non abbiamo vissuto, ma che non vorremmo più vedere succedere. Ma aspetta… si parla solo del nazismo tedesco. Perché il fascismo italiano non viene mai inserito in questa lista? Crash, si infrange il vetro, e improvvisamente ti rendi conto che quei libri di storia dovrebbero avere molte pagine in più.

Continue Reading

IMU: decise le aliquote per Crotone

In data 19 Novembre 2012 il comune di Crotone ha approvato e pubblicato un dettagliato report sulle nuove aliquote IMU. Purtroppo però, si denota sempre una tendenza a complicare le cose, per cui i documenti sul sito non sono effettivamente accessibili (e comprensibili) a tutti. Facciamo dunque un riassunto con i dati pubblicati oggi.

  • Lo 0,20% verrà applicato a tutti i fabbricati rurali ad uso strumentale;
  • Lo 0,40% verrà applicato a tutte le abitazioni principali, dove un individuo o un nucleo familiare vive stabilmente;
  • Lo 0,76% verrà applicato a tutti gli immobili che non hanno una specifica aliquota;
  • Lo 0,96% verrà applicato a tutti gli immobili di categoria D (escusi i D10, cioè i fabbricati rurali ad uso strumentale);
  • L’ 1,06% verrà applicato a tutti gli immobili di categoria A (esclusa la prima abitazione, ed esclusi anche gli immobili di categoria C2, C6 e C7 non segnalati a prima abitazione);

Quindi, 0,40% sulla prima casa e 1,06% su tutte le altre. Tutti gli immobili delle restanti categorie si vedranno applicare lo 0,76%. Se non sapete come è classificato un immobile, potete fare riferimento a questa dettagliatissima guida.

DdL Diffamazione: tra alti e bassi

Sallusti DdL Diffamazione
Sallusti, in carcere per diffamazione.

Con un’infamità che non ha paragoni, il governo del popolo non solo ha approvato il DdL sulla Diffamazione, ma lo ha fatto per di più con voto segreto. Oltre al danno anche la beffa, in quanto tutte le maggiori testate giornalistiche hanno riportato la cosa “nella normalità”, affrettandosi a specificare che nessuno se l’aspettava che lasciavano andare in carcere a Sallusti. E così, nell’arco di una settimana, la notizia si è persa. Già non se ne parla più, anche perché nei TG c’è di più importante (come quel sergente americano e le sue tresche amorose).

Riportiamoci un attimo in Italia. Cos’é questo Degreto di Legge, cosa dice? Cos’è la diffamazione, e perché in Italia esiste una normativa imparziale? Che differenza c’è con le opinioni personali? Cos’è la diffamazione mezzo Stampa/Internet? E sopratutto, perché Sallusti?

Esamineremo un caso all’Italiana, benvenuti in un intricato sistema burocratico, legislativo e antiquato del bel paese. Parto con una premessa personale: ritengo che sia giusto che i giornalisti finiscano in carcere qualora diffamino qualcuno. Ed ora vi spiego il perché.

Continue Reading