Vai al contenuto

Il progetto Grande Kroton si aggiudica 100 mln

Colonna di Capo Colonna
La famosa Colonna (ed un simpatico intruso)

Nonostante siamo abituati a lunghi(ssimi) periodi di silenzio da parte delle amministrazioni locali, devo ammettere che questa volta sembra andare tutto per il verso giusto. Il progetto Grande Kroton, presentato il 5 Dicembre 2012, è stato approvato, e verranno stanziati 100 milioni di Euro per la ripresa archeologica della vecchia città, attualmente abbandonata all’incuria del tempo.

Senza fare salti di gioia, aspettiamo di vedere questi fondi quando (e se) arriveranno. Poi, potremo aprire la nostra migliore bottiglia di vino.

Ad ogni modo, il progetto è veramente interessante. Si prevede di spendere questa somma per effettuare scavi ed interventi di riqualifica nella zona adiacente alle vecchie fabbriche (Pertusola/Montecatini), per circa 88 ettari complessivi, ossia nella zona Nord della vecchia Kroton. Sebbene sia risaputo da secoli che in quella zona ci fossero non pochi reperti, questa è rimasta abbandonata fino a qualche anno fa, dove si proponeva di recuperare il terreno con delle piante che “pulissero” il terreno. Ad oggi si sa ancora poco, e sinceramente non vedo l’ora di leggere il progetto completo.

Inoltre, la parte più ambiziosa è sicuramente quella che riguarda la creazione (temporale) di circa 1000 posti di lavoro. Un numero a dir poco epico. Verranno presi in considerazione sopratutto i vecchi lavoratori delle fabbriche, ma non mancherebbero corsi di formazione per laureati e diplomati. Staremo a vedere.

La memoria dimenticata di una nazione

1 commento

Monumento Graziani ad Affile
Il monumento a Graziani, Affile

Con una frase degna di essere pronunciata da un anziano che si gode il resto della sua vita al fresco di un albero in piazza, possiamo tranquillamente affermare che non sono più i tempi di una volta. Una frase cult di questa generazione, una frase quotidianamente utilizzata da chissà quante persone… ma mai frase fu più giusta per definire il periodo storico in cui viviamo.

Oltremodo, non esistono molte espressioni per definire questo periodo, se non periodo di merda. Già lo vedo titolare nei libri di storia futuri. Periodo di merda non solo per la perdita totale di ogni cognizione, ma sopratutto per la mancanza totale di una memoria. Anzi, più precisamente, la memoria manca (o per meglio dire vuole mancare) ai più grandi, mentre i più giovani questa memoria o non viene passata affatto, o viene modificata appositamente per farla sembrare diversa da quello che si racconta.

Per tutto il mio periodo di studio scolastico, mi è sempre stato detto che bisogna parlare della seconda guerra mondiale, vederne le foto, conoscerne i personaggi. Il tutto per avere una memoria di una cosa che non abbiamo vissuto, ma che non vorremmo più vedere succedere. Ma aspetta… si parla solo del nazismo tedesco. Perché il fascismo italiano non viene mai inserito in questa lista? Crash, si infrange il vetro, e improvvisamente ti rendi conto che quei libri di storia dovrebbero avere molte pagine in più.

(altro…)

IMU: decise le aliquote per Crotone

In data 19 Novembre 2012 il comune di Crotone ha approvato e pubblicato un dettagliato report sulle nuove aliquote IMU. Purtroppo però, si denota sempre una tendenza a complicare le cose, per cui i documenti sul sito non sono effettivamente accessibili (e comprensibili) a tutti. Facciamo dunque un riassunto con i dati pubblicati oggi.

  • Lo 0,20% verrà applicato a tutti i fabbricati rurali ad uso strumentale;
  • Lo 0,40% verrà applicato a tutte le abitazioni principali, dove un individuo o un nucleo familiare vive stabilmente;
  • Lo 0,76% verrà applicato a tutti gli immobili che non hanno una specifica aliquota;
  • Lo 0,96% verrà applicato a tutti gli immobili di categoria D (escusi i D10, cioè i fabbricati rurali ad uso strumentale);
  • L’ 1,06% verrà applicato a tutti gli immobili di categoria A (esclusa la prima abitazione, ed esclusi anche gli immobili di categoria C2, C6 e C7 non segnalati a prima abitazione);

Quindi, 0,40% sulla prima casa e 1,06% su tutte le altre. Tutti gli immobili delle restanti categorie si vedranno applicare lo 0,76%. Se non sapete come è classificato un immobile, potete fare riferimento a questa dettagliatissima guida.