La Calabria resterà Calabria

L

Ci siamo, domani finalmente si vota. In questi giorni, parlando con più persone, ho raccolto il malcontento e l’euforia generale, e penso di essere in grado, a grandi linee, di tirare una somma.

In Calabria vincerà il centro-destra. Quella che Callipo chiama “operazione sorpasso” è una speranza disillusa, che non tiene conto della natura bandieruola di questa regione, dove cdx e csx si sono alternati di legislazione in legislazione negli ultimi vent’anni.

Bisognerà comunque capire come vincerà la destra, con che percentuali, e sopratutto chi porterà la fetta più cospicua di voti. Sarà la Lega, così come si va ripetendo in giro? Non credo. È più probabile una ribalta di riciclati e politicanti storici, che sapranno essere il giusto specchietto per chi ammicca alla destra ma non penserebbe mai di votare gli ex padani.

Quel che è certo, è che avremo la nostra prima governatrice, già pronta ad avere due record: la prima donna, ma anche la prima eletta a non essere residente in Calabria. Che dire… buon lavoro!