Il disco che volevano tutti

I

Nell’attività di venditore online non ho mai fatto grossi affari. Quei pochi prodotti usati che metto in vendita di tanto in tanto – a malincuore, dato che non mi separerei da nulla – non hanno fatto altro che fruttarmi qualche euro. Poca roba.

In questi giorni invece mi è capitato di mettere in vendita un vecchio vinile che, apparentemente, tutti volevano: Die Mensch-Maschien, dei Kraftwerk. Vinile originale del 1978, in buono stato e perfettamente funzionante, che potete sentire per intero direttamente online.

Ma il fascino del vinile è più forte che mai, e nell’arco di poche ore ho ricevuto decine di proposte d’acquisto, alcune addirittura ben più alte del prezzo che avevo fissato. Per un istante, decine di persone si sono contese quel disco usato, parlando di “capolavoro” e “pietra miliare”. Una situazione buffa, dato che per me era la prima volta che lo vedevo. Roba di altri tempi.

Una cosa del genere non mi era mai capitata, e probabilmente non mi ricapiterà mai: gli altri vinili sono ancora tutti li, in attesa di scoprire di che morte morire, e nessuno sembra essere interessato a loro. È proprio vero che la fortuna del venditore sta nella merce che vende.