Vai al contenuto

E la fiera dove la metto?

Scritto da:

Francesco Placco

Per la seconda volta nell’arco di poco più di un mese, dal Comune ci fanno sapere che sono al lavoro per trovare una nuova collocazione alla fiera mariana. Il primo annuncio del 2019 risale allo scorso 9 Febbraio, ultimo arrivato di una lunga serie di comunicati che si sono susseguiti nel tempo. L’ultimo, invece, è di questa mattina, e confermerebbe ufficialmente l’intenzione di ricercare una nuova area per permettere lo svolgimento dell’evento.

Aldilà di ogni possibile polemica a riguardo, tra chi crede che la fiera verrà spostata nell’area commerciale sulla S.S. 106 e chi ritiene sia più opportuno continuare a farla sulla margherita, basta aprire una mappa satellitare per rendersi conto che non si tratta di un compito facile. La città di Crotone infatti dispone di diversi spazi molto grandi anche in pieno centro, appartenenti però a privati che non vogliono concederli. Se escludiamo queste aree, si noterà sin da subito che non si dispone di altri luogi altrettanto grandi per ospitare l’evento.

Che fare? L’identificazione di un’area fieristico-commerciale dovrebbe essere una priorità, ma è anche vero che i principali luoghi proposti (come una parte dell’ex ferrovia, o l’ex deposito dei carburanti) necessitano di lunghi interventi di adeguamento e risanamento.

Qual’è l’unico altro luogo in città abbastanza grande da permettere lo svolgimento dell’evento? A mio modesto parere, è il porto. Solo le banchine del porto commerciale sono abbastanza grandi da poter ospitare parcheggi e bancarelle, e questa potrebbe essere l’unica soluzione in-extremis per non bloccare Viale Regina Margherita.

Certo, la cosa non mi aggarba molto, ma si tratterebbe dell’unica possibilità percorribile in così breve tempo. Sperando, ovviamente, che a partire dal prossimo anno si cominci una seria programmazione per rivalutare alcune aree della città e renderle nuovamente fruibili.

Aggiornamento del giorno dopo: pare che come luogo di svolgimento della fiera sia stato scelto proprio il porto commerciale. Un’idea sensata, che però presenta – come al solito – un piccolo abominio: l’area parcheggio è preventivata in un’area verde incolta. Un vero e proprio controsenso, vista la disponibilità di spazio offerta dalla banchina.

Articolo precedente

Una nuova presentazione dell'Antica Kroton

Articolo successivo

Piante secche che non lo sono

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.