L’archivio storico cittadino sarà digitale

L

Oggi ho appreso una bella – anzi, bellissima – notizia: il Comune di Crotone si appresterà a digitalizzare l’archivio storico. Sembra una cosa da poco, ma per chi come me è appassionato di documenti storici ed è sempre alla ricerca di qualche chicca, è una grande iniziativa! Pensate che appena qualche anno fa lodai il Comune di Cirò per la stessa iniziativa.

Oltre all’appello dell’assessora Galdieri, è bene dare qualche dettaglio in più: i progetti sono finanziati dalla Regione Calabria nell’ambito del P.A.C. 2014/2020, approvato nel Novembre 2016 e comprendente un budget complessivo di 832,6 milioni di euro. Con il Decreto 15908 del 21/12/2018 sono state stanziate le somme da spendere per i vari progetti, e successivamente è stata pubblicata la graduatoria dei progetti ammessi.

La città di Crotone si vede presente con tre finanziamenti: quello del Comune di Crotone, per il progetto “Bibliobus, un libro ovunque – seconda edizione“, che ottiene 25.000€; quello della Fondazione D’Ettoris, con il progetto “Catalogabolatorio“, che ottiene 9.900€; quella dell’Arcidiocesi, con il progetto “In. Lib. – Innovatibe Library“, che ottiene 9.900€. Complessivamente, 44.800€ in finanziamenti per progetti legati al sistema bibliotecario. Non male.

La speranza, in questo caso, è che il tutto non si concluda come l’archivio di Cirò, che apparentemente non è mai esistito. E mai come in questo caso, sento la necessità di contribuire a quello che potrebbe essere un importante punto di svolta, nella cultura locale, ossia l’accesso incondizionato alla storia della città.

Vedremo. Per adesso, un’ottima notizia nell’ambito della cultura locale.