La città delle chiese

Dovrebbe sorgere da queste parti...
Dovrebbe sorgere da queste parti…

Come vi dicevo, domani (30/11/2016) si terrà un consiglio comunale straordinario, con ben 131 punti all’ordine del giorno. Nonostante la maggior parte dei punti riguardi debiti fuori bilancio, ci sono anche 4 punti che riguardano altro. Uno di questi, riguarda la costruzione di una nuova chiesa. Il secondo punto infatti dice:

Concessione aree in diritto di superficie all’Ente parrocchia “San Paolo Apostolo”, per la realizzazione di un complesso parrocchiale nel quartiere “Poggio Verde” zona Trafinello, approvazione schema di convenzione;

Anche il quartiere di Poggio Verde, ossia la zona di più recente costruzione della città, si doterà di una chiesa rionale che fungerà come riferimento per gli abitanti di Trafinello e delle zone limitrofe. La chiesa più vicina è appunto quella di San Paolo a Tufolo, c’è poi San Luca a Poggio Pudano e la più distante Santa Maria Madre di Fondo Farina. Insomma, nonostante l’alta densità abitativa della zona, ci sono solo 3 chiese.

Ma vi siete mai chiesti quante chiese ci sono solo a Crotone? Vi premetto che non è un numero così esorbitante, ma sicuramente consistente per una realtà come la nostra. In totale, nella città di Crotone troviamo ben 26 chiese cattoliche. La più antica ancora in attività è la chiesa di Santa Maria de Prothospatariis, nel centro storico, costruita nel XII secolo e in attività da allora, mentre la più recente è la chiesa di Santa Maria Madre, ultimata nel 2013 nel quartiere di  Fondo Farina.

A queste, andrebbero aggiunte le chiese delle contrade e delle frazioni (Margherita, Cantorato, Capo Colonna, Salica, Papanice), che fanno salire il numero a ben 32 edifici ecclesiastici. Se includiamo anche le cappelle del carcere e dell’ospedale, saliamo a 34. Se ci inseriamo anche le chiese di culto non cattolico, saliamo a 37. E se vogliamo proprio considerare tutti i luoghi di culto, c’è da inserire anche una piccola moschea, che si trova nel centro storico, e fa salire il conteggio a 38.

Il numero di chiese è cambiato più volte nel corso della storia. Nel periodo di “massima religiosità” si contavano ben 33 chiese cattoliche solo nella città di Crotone, quasi tutte nel centro. Mentre molte sono rimaste tali, alcune sono andate perdute: è il caso della chiesa di San Giorgio, in Piazza Villaroja, ma anche della sinagoga alla Pescheria, o della vicina chiesa oggi riadattata ad abitazione privata. Altre sono andate distrutte, come la chiesa di Santa Maria del Soccorso, al Carmine, ma sono state poi ricostruite nelle vicinanze.

Con questo nuovo complesso (che quindi, verosimilmente, sarà comprensivo di più strutture come campetti da gioco e aree aperte), il contatore salirà a 27 chiese di confessione cattolica, ossia una ogni 2222 persone.