Attenti ai dati in background

Dati in background
Per prima un’app mai usata…

Le sviste capitano a tutti. Il mese scorso, per la prima volta nella mia vita, avevo finito i 5GB di connessione mobile prima del tempo. Avevo ricevuto l’alert, ma non ci avevo fatto caso, e così tra video, download massicci e quant’altro, mi ero consumato 5GB. Mai successo prima. Quasi me ne vergognavo.

Ieri notte invece, mi è comparso nuovamente l’alert: “stai per finire i giga bello”. Com’è possibile? Di notte poi? Vai a scoprire che è per colpa di un’applicazione (cioè, è per colpa mia che evidentemente non l’ho settata bene), Jobforitaly, che ogni tot. di ore aggiorna il suo database scaricando tra i 20 e i 50 Mb per  volta. Insomma, un’app usata una volta sola e dimenticata li, ma che in un mese mi ha consumato più di 30 giorni di: video su Youtube, download di documenti/pdf/rar con chrome, visualizzazioni su Twitter e così via.

L’app ovviamente è finita nel cestino (anche perché mai utilizzata per davvero). Il punto della questione, è che piuttosto frequentemente ci sono delle app che contribuiscono a “scaricare i giga” dei vostri piani tariffari. Controllate sempre quali sono quelle che consumano di più, impostate un’altert di consumo ragionevole, e se è possibile evitare il download in background (come in questo caso), ovviamente, fatelo!

Spesso, più che “più giga”, ci basta solo un consumo più attento.