Un consiglio sbilanciato

E’ stato indetto il prossimo consiglio comunale cittadino: si terrà il 30 Novembre a partire dalle 17:30, in sessione straordinaria, con ben 131 punti all’ordine del giorno. Una bella mole di lavoro, tanto da specificare che, laddove necessario, ci sarà una seconda convocazione per il giorno seguente, 1 Dicembre, stessa ora stessa sede.

Ma se qualcuno pensa a diverse ore di lavoro divise in due giorni, qualcun’altro pensa in una convocazione di poco più di 2 ore. Parleremmo di una media di 65.5 punti approvati all’ora, un record esemplare per ogni amministrazione. Se non fosse per un solo dettaglio: dei 131 punti, ben 126 riguardano l’approvazione di debiti fuori bilancio.

Pochi giorni fa, fù lo stesso Presidente del Consiglio Comunale, Serafino Mauro, a lanciare l’allarme per le troppe variazioni non calcolate nel bilancio preventivo del 2016, e che andranno a gravare di molto nel momento di redigere il consuntivo. Esempi di cattive pratiche amministrative, che riguardano anche debiti noti ma accantonati e dimenticati, come ci ricorda l’ingiunzione di pagamento ricevuta dalla Ragioneria dello Stato.

La maggior parte dei punti dunque verrà approvata, molto probabilmente, senza alcuna discussione: si tratta principalmente di debiti pregressi verso ditte e aziende locali, risarcimenti per sinistri stradali e simili. Si prospetta insomma una bella uscita di svariate migliaia di euro, che andranno ad aggravare il bilancio già negativo della città. E il pareggio di bilancio, almeno per quest’anno, è sempre più irraggiungibile.

Ma non disperate: forse si troverà anche un accordo sul mercatino del primo giovedì del mese.