Domande inconcepibili

In questi giorni diverse trasmissioni televisive si stanno occupando del terremoto e della situazione Italiana. I giornalisti si spostano nei paesi a rischio, vanno nei comuni a chiedere informazioni, raccolgono paure e testimonianze.

SkyTG24 ha dedicato uno speciale ad ogni Regione. Questa sera andava in onda la Calabria, che oltre ad essere una delle Regioni a maggior rischio sismico è anche una di quelle con il maggior numero di paesi in zone a rischio.

Il giornalista, ad un certo punto, chiede ad un anziano una cosa insolita. Gli chiede, entrando in casa, da quanto tempo vivesse li. L’uomo si gira, stupito, e guarda con gli occhi spalancati il giornalista. Gli chiede “Come?”, e quello ripete la domanda. Non ci poteva credere, si capiva dallo sguardo. Gli risponde, quasi stizzito, “Da sempre”.

Che domanda era mai quella? Una domanda ancora oggi assurda per molti abitanti della Calabria e di tutta Italia. Per quanto incredibile, è improbabile che un’anziano abbia  cambiato casa nel corso della sua vita. Anzi, è più probabile che viva li da generazioni! Specialmente nei piccoli borghi e nei paesini.

Il modo in cui l’uomo ha reagito è indicativo delle difficoltà oggettive che si incontrano nel dover abbandonare il luogo dove si ha vissuto per tutta la vita. Chiedere dove possa aver vissuto è quanto meno inconcepibile. È ovvio. Quella è casa.