Quante volte è stata modificata la Costituzione?

In questi giorni di campagna elettorale per il Referendum Costituzionale del 4 Dicembre, sono sempre di più le persone che pubblicamente si schierano in una fumosa e improbabile difesa della Costituzione. Sono loro stessi a tirare in ballo la genuinità della nostra costituzione, i valori dei padri costituenti, la storia della Repubblica… un sacco di cose che non centrano quasi niente, e che spesso non hanno neppure fondamento. Quasi nessuno infatti sa rispondere ad una semplice domanda: quante volte è già stata modificata la Costituzione Italiana?

Non è una domanda provocatoria o retorica. Serve a mettere in chiaro che la Costituzione che già abbiamo non è quella “originale”, non è quella pensata dai padri costituenti, il che non è necessariamente un male. Col passare degli anni si rendono necessarie delle modifiche alla Costituzione, proprio perché con il passare del tempo alcune cose diventano obsolete o anacronistiche. Era un concetto ben chiaro all’epoca, e risulta paradossale che oggi non sia più così.

Ad ogni modo: dal 1948 ad oggi sono state approvate ben 38 leggi costituzionali. Di queste, ben 16 hanno apportato una modifica vera e propria alla Costituzione. Potete leggere tutti i testi, e verificare tante piccole curiosità: ad esempio, la Regione Molise venne creata nel 1963, il voto all’estero è stato introdotto nel 2000, e la pena di morte fu abolita ufficialmente solo nel 2007.

La costituzione dunque è già stata toccata. E sono state introdotte tante cose, come l’Immunità Parlamentare, che non erano previste durante la Costituente. Schierarsi e basare la propria opposizone su una presunta difesa della costituzione intesa come “pura”, dunque, è un abbaglio. Niente di più, niente di meno.

  • Marco Atzori

    Ti sei dimenticato il Fiscal Compact di Monti

    • Ciao,
      il “Fiscal Compact” è presente nella lista che ho linkato, ed è il “principio del pareggio di bilancio” introdotto nel 2012.

  • mil15

    Semmai, dovremmo chiederci perchè per la 39 volta hanno chiesto il parere al popolo, visto che per 38 volte non lo hanno fatto. Non ho nessuna intenzione di difendere la nostra Costituzione, ma non ho intenzione di prestarmi a questa buffonata di riforma.