Quante volte è stata modificata la Costituzione?

Q

In questi giorni di campagna elettorale per il Referendum Costituzionale del 4 Dicembre, sono sempre di più le persone che pubblicamente si schierano in una fumosa e improbabile difesa della Costituzione. Sono loro stessi a tirare in ballo la genuinità della nostra costituzione, i valori dei padri costituenti, la storia della Repubblica… un sacco di cose che non centrano quasi niente, e che spesso non hanno neppure fondamento. Quasi nessuno infatti sa rispondere ad una semplice domanda: quante volte è già stata modificata la Costituzione Italiana?

Non è una domanda provocatoria o retorica. Serve a mettere in chiaro che la Costituzione che già abbiamo non è quella “originale”, non è quella pensata dai padri costituenti, il che non è necessariamente un male. Col passare degli anni si rendono necessarie delle modifiche alla Costituzione, proprio perché con il passare del tempo alcune cose diventano obsolete o anacronistiche. Era un concetto ben chiaro all’epoca, e risulta paradossale che oggi non sia più così.

Ad ogni modo: dal 1948 ad oggi sono state approvate ben 38 leggi costituzionali. Di queste, ben 16 hanno apportato una modifica vera e propria alla Costituzione. Potete leggere tutti i testi, e verificare tante piccole curiosità: ad esempio, la Regione Molise venne creata nel 1963, il voto all’estero è stato introdotto nel 2000, e la pena di morte fu abolita ufficialmente solo nel 2007.

La costituzione dunque è già stata toccata. E sono state introdotte tante cose, come l’Immunità Parlamentare, che non erano previste durante la Costituente. Schierarsi e basare la propria opposizone su una presunta difesa della costituzione intesa come “pura”, dunque, è un abbaglio. Niente di più, niente di meno.

Sfoglia per categorie:

Sfoglia per mesi:

Sfoglia per tag: