Il dipinto nella chiesetta di Le Castella

Dal sito della ProLoco di Le Castella

Da Le Castella ci passiamo tutti. E’ probabilmente il più bel borgo costiero della Provincia, sia per le sue bellezze storiche sia per la vitalità che dimostra sopratutto nel periodo estivo.

Se vi siete persi tra i numerosi negozietti del corso, magari vi sarà saltata all’occhio anche la chiesetta, unica di tutto il paesino. E’ una chiesetta decisamente semplice: edificata intorno al ‘700, venne dedicata a Santa Maria della Visitazione, e sostanzialmente è rimasta tale e quale sin da allora, anche se ha subito diversi interventi di restauro.

Perché ve lo dico? Perché dietro all’altare si trova un grande dipinto, che mostra due donne nell’atto di salutarsi. Un dipinto inusuale dalle nostre parti, e di cui si hanno veramente poche informazioni. Quelle due donne sono Maria ed Elisabetta, moglie di Zaccaria e madre di Giovanni Battista. Dopo aver ricevuto l’annunciazione da parte dell’arcangelo Gabriele, Maria andò a trovare Elisabetta, a quanto pare una sua cugina, in quel momento in cinta di 6 mesi nonostante l’età, la quale capì che Maria aspettava il “figlio del Signore”.

E’ doveroso scriverlo, perché non sono in pochi a chiedersi “ma che vuol dire quel dipinto?“, non solo i turisti. In Calabria si trovano censite solo 5 strutture (tra chiese e monasteri) dedicate alla Visitazione. Oltre a questo grande quadro, è presente anche una bellissima immagine di Santa Maria di Guadalupe, portata dal Messico nel 2001.