Ricordarsi un nome

Anni fa andai a Civita, in provincia di Cosenza, per visitare un museo che che porta il mio cognome e per iniziare a scoprire qualcosa in più sulla sua origine. In quell’occasione, andammo a visitare la casa di una  anziana “zia”, con un grado di parentela piuttosto lontano, che ci diede parecchie informazioni interessanti. Da allora, non ho più avuto memoria del nome di quella donna, ne tantomeno della sua abitazione. Insomma, nessun modo per poterla rintracciare.

Certe volte il caso supera ogni immaginazione. Come si chiamava quella donna?

wpid-wp-1447809332810.jpeg
Basta cambiare quella K con una più comune C

Si. Tecla. Io mi ricordavo un nome oramai inusuale, ma non mi sarei mai ricordato questo. Ho sempre pensato fosse Rachele, ma non Tecla.

C’è voluto un panno dell’Ikea per farmelo ricordare 😀