Trasferire fondi PayPal su carta estera

Un problema abbastanza comune tra gli Italiani all’estero è dato dall’impossibilità di trasferire dei soldi dal proprio saldo Paypal su una carta estera. Che sia una carta Inglese, Francese, Tedesca, Spagnola… insomma, qualunque sia il paese nel quale vi siete trasferiti, se avete un conto Paypal Italiano non potrete passarci neanche un centesimo.

Perché? Perché Paypal è un servizio localizzato per paese, quindi il vostro account vale solo con prodotti erogati in Italia. Questo vuol dire che potete pagare in tutto il mondo, ma potete associare al vostro conto solo delle carte o dei conti aperti in Italia. Se provate ad associare una carta estera infatti, vi verrà fuori un errore non appena premete il tasto Salva: “Carta non valida“. Tié.

Allora come posso fare a trasferire dei soldi che ho sul mio conto Paypal Italiano su una carta aperta presso una banca estera? Semplicissimo, anche se un po’ fastidioso: dobbiamo crearci un altro conto Paypal, questa volta nel paese in cui risiediamo.

Attualmente vivo in Inghilterra, ma ho sempre vissuto in Italia. Per cui, ho un conto Paypal aperto in Italia (sul sito .it), che ho sempre usato anche all’estero. Sul mio saldo avevo qualche decina di euro, che ho pensato di passare sulla mia carta inglese (TSB). Avrei potuto trasferirli su una carta Italiana, ma al momento del prelievo non sarei stato in grado di ottenere nulla dall’ATM, per via dei costi della conversione e di prelievo.

Ho creato allora un conto Paypal Inglese (sul sito .co.uk), utilizzando un’altra mail. Confermo mail, numero e quant’altro, e a questo punto aggiungo la mia carta inglese al portafoglio. Una volta che ho verificato tutto, non mi resta che scollegarmi dal sito Inglese, ricollegarmi su quello Italiano, ed inviare un pagamento all’indirizzo mail usato per aprire il conto Inglese. Easy.

Di nuovo, mi scollego dal sito Italiano, e mi ricollego al sito Inglese. Effettuato l’accesso noterò il pagamento in pending. Devo decidere infatti se accettarlo o meno. Ovviamente lo accetto, e mi viene chiesto se voglio mantenere il saldo in euro o se lo voglio convertire in sterline. Questo passaggio è ininfluente, potete anche non convertire subito il saldo in sterline, ma se volete spostarlo su carta sarete obbligati a farlo. In ogni caso, la conversione si paga, grossomodo la stessa cifra applicata da banche e ATM.

Una volta visto il saldo aumentato, possiamo cliccare sul bottone Trasferisci fondi, e selezionare, finalmente, la nostra carta estera, e nel giro di 72 ore avremo il denaro trasferito. Non si paga nulla per spostare i soldi dal conto alla carta, così come non si paga nulla per inviare dei soldi tramite Paypal. Andremo a pagare “solo” la conversione.

Si, è uno scazzo doversi creare un nuovo account per lo stesso servizio, ma in questo modo avrete la possibilità di spostarvi i vostri soldi. Non si sa mai 😉