Il “primo” Maggio, in UK

25° Concertone del Primo Maggio, Roma
25° Concertone del Primo Maggio, Roma

L’1 Maggio è una data che non ha bisogno di spiegazioni. Tutti sappiamo cosa si festeggia, ed anche se non tutti i lavoratori possono permettersi un giorno di ferie, la festa del lavoro è una giornata di festa riconosciuta in moltissimi stati.

Il Primo Maggio venne istituito, come festività, durante la Seconda Internazionale nel 1889. In breve tempo, tutta l’Europa istituì il giorno di festa, e, ad oggi, è una delle festività internazionali più conosciute a livello globale.

Ogni anno, in Italia, si tiene il famoso concertone a Roma (che quest’anno festeggia un quarto di secolo), anche se già da qualche anno questo viene replicato a Taranto, e numerosi eventi si tengono in tutto il paese.

Ma non in tutto il mondo si festeggia, il 1° Maggio. Ad esempio, Stati Uniti, Canada e Australia festeggiano il Labour Day il primo lunedì di Settembre. In Nuova Zelanda la festa è il quarto lunedì di Ottobre. Paesi come la Svizzera o la Grecia hanno delle celebrazioni “opzionali”, solo in alcune zone o se questa viene confermata.

Ed il Regno Unito? Beh, il Regno Unito, ufficialmente, non ha nessuna celebrazione per il Primo Maggio. A voler essere pignoli, non ha nessuna celebrazione conosciuta come Festa dei Lavoratori o del Lavoro.

Nel mondo anglosassone esiste il concetto di Bank Holiday (che approfondiremo meglio), e nel corso dell’anno ci sono poco meno di 30 giorni di ferie comandate. Durante il mese di Maggio ci sono due Bank Holiday: il primo e l’ultimo Lunedì del mese (che quest’anno sono rispettivamente il 4 ed il 25 Maggio).

Generalmente, il primo lunedì del mese ricade sempre vicino al 1° Maggio, ed associato dunque alla Festa dei Lavoratori. Tuttavia, sebbene molte persone si organizzino per celebrare i lavoratori con l’International Workers Day, con punti di incontro e piccoli cortei, il paese non riconosce ufficialmente nessuna festa per loro. Ogni collegamento è arbitrario, e, nella concezione generale, questo giorno di festa non ha nulla a che vedere con il riconoscimento verso i lavoratori.

Il primo lunedì di Maggio infatti è conosciuto come May Day, e viene fatto risalire ad un’antica festività pre-cristiana. Si fà risalire il giorno di festa ai Floralia, un’antica festività Romana dove si venerava la Dea Flora, protettrice dei fiori e dei boccioli. Dopo la caduta dell’impero, questo giorno di festa non venne dimenticato, venendo consacrato anche dalle culture successive. Si pensi che, ad esempio, in Galles è conosciuto con il nome di Beltane, mentre in Germania la festa è conosciuta come Notte di Valpurga: ricadono tutte tra il 29/30 Aprile ed il 2/3 Maggio, periodi in cui si festeggiavano, appunto, i Ludi Florae.

Nonostante i movimenti sindacali e dei lavoratori, e nonostante l’istituzione del 1° Maggio come festività, il Regno Unito non si è “omologato”. Fortunatamente, i cittadini colmano la mancanza, ed organizzano diverse attività sia durante il 1° Maggio sia durante il May Day, anche se i cortei e le manifestazioni sono palesemente poco partecipate e sentiti. Il lavoro ed il lavoratore sono intesi dalla massa in modo molto, molto diverso.

Insomma, se ci si trova nel Regno Unito si può partecipare ad una serie di eventi interessanti e piacevoli, ma non vi aspettate nulla di simile a quello che si vede in Italia (o in altri paesi).