Antalis Inaequicostatum

Antalis Inaequicostatum
Antalis Inaequicostatum

Le specie Antalis sono molto frequenti nei nostri mari, e si possono trovare numerosi esemplari, che all’occhio inesperto sembrano tutti simili. Eppure basta avvicinarsi un po’ per accorgersi di dettagli non trascurabili! È così che ci si accorge che quella che sembra una Antalis Dentalis è in realtà una Antalis Inaequicostatum.

Appartiene all’ordine degli Scafopodi, e più precisamente alla famiglia delle Dentaliidae. Anche se nella foto si vede un esemplare un po’ rovinato, si può capire bene che la conchiglia presenta della scalanature verticali lungo tutto il suo corpo, e che, come le altre Antalis, si conclude “a punta”. Tuttavia, dopo le mareggiate, è difficile rinvenire degli esemplari perfettamente sani, data la fragilità del loro guscio.

Se vi chiedete perchè è una Inaequicostatum e non una Dentalis, beh, il discorso è semplice! Se guardate bene la foto, la conchiglia presenta una sorta di rientranza. Questa particolarità è propria di questa specie, e non delle Dentalis che, al contrario, non hanno alcuna rientranza.

Anche questa specie è molto comune nei nostri mari. Il mollusco vive a pochi metri di profondità, praticamente insabbiato per nascondersi. Al tatto, la conchiglia è liscia. A differenza delle altre specie, il guscio è un po’ più spesso, e dunque un po’ più resistente. Spesso, si trovano esemplari “mozzati” come quello nella foto.