Vai al contenuto

Quannu zàppi e quannu pòti…

Scritto da:

Francesco Placco

Quannu zàppi e quannu pòti, nè zziani nè niputi. Quannu è l’ura ì vìndemmiare, tutti ziù ti vònnu chiàmari!

Traduzione:

Quando zappi e quando poti, niente zii nè nipoti. Quando è l’ora di vendemmiare, tutti zio ti vengono a chiamare!

Spiegazione:

Alquanto intuitivo, il detto si riferisce non solo agli ambienti familiari, ma anche ai rapporti di amicizia e con gli altri. Nel momento della fatica, ti ritroverai da solo, ma quando si tratterà di chiederti qualcosa nessuno ci penserà due volte.

Articolo precedente

Cchiù è àvuta à muntàgna...

Articolo successivo

Cù si pènza ì fare nà bbòna mànciata...

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.