Mi hai fatto “Spagnare”

Soldati Aragonesi
Bassorilievo di soldati Aragonesi

Spesso, facendo uno scherzo a dei nostri amici, o anche parlando in famiglia, avrete sentito l’espressione “M’é Spagnatu” o “M’à fatt Spagnàr“.

Probabilmente sapete che questa parola è un sinonimo di Scantare, ossia intende dire che ci siamo spaventati. Altrettanto probabilmente però, sembra difficile capire perché, sopratutto nel Meridione, c’è stata questa variazione fonetica.

In realtà il discorso è molto semplice 🙂

Basta aprire un libro di storia: prima dell’unità d’Italia, il meridione era un territorio abbastanza conteso. Proprio per questo è tanto vario e differente da zona a zona. Questa parola infatti, deriva proprio dalle influenze che ebbero dei “contendenti” su di noi. Stiamo parlando degli Aragonesi, ossia della dominazione Spagnola.

Era infatti consuetudine vedere per le strade, all’epoca, i soldati spagnoli che pattugliavano i vari territori e sobborghi. Nella zona del Crotonese questa influenza fu’ molto sentita, basti pensare alle fortificazioni ed ai castelli, tutti di periodo Spagnolo.

Agli abitanti dell’epoca, vedere questi soldati tutti vestiti di rosso e giallo che camminavano insieme, doveva provocare loro quello che proviamo noi oggi nel vedere un posto di blocco dopo una curva presa un po’ più veloce. Non furono poche le persone a spaventarsi di questi pittoreschi individui, e, per identificare la causa dello spavento nelle armate Spagnole, si pensò bene di unire due termini per indicare un pericolo ben preciso: Spagnato, ossia uno spavento per colpa dei soldati Spagnoli.